News

SAMPDORIA FLOP, VINCONO MILAN E PARMA! IL SASSUOLO NON FA SCONTI!

varie 1 1920 1Sport Village – Si sgrana la testa della classifica della serie A. La sconfitta della Sampdoria per mano della Roma costringe infatti i blucerchiati a segnare, per la prima volta in questa stagione, il passo e a lasciare la leadership del campionato al trio adesso composto da Sassuolo, Parma e Milan. Gioiscono al contrario i corsari giallorossi che ottengono la seconda vittoria, agganciano i genovesi e si aggiungono al numeroso stuolo delle inseguitrici. E dire che la gara si era messa bene per la Sampdoria che, dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio per 3 a 2: doppio Vincenzo Andrulli e Arcangelo Dilallo mentre per i capitolini Hakim Haidane e Giuseppe Rondinone, si era portata sul doppio vantaggio per merito di Luca Paolicelli. Ma la reazione della Roma non lasciava scampo ai giallorossi e così arrivavano le reti di Marco Perrone, Emanuele Sacco e i bis del duo Rondinone Haidane. Senza storia, invece, la vittoria del Sassuolo su una alquanto dimessa Inter. Soltanto dopo aver messo al sicuro il risultato, 6 a 0 al fischio di fine primo tempo, i ragazzi in casacca neroverde hanno abbassato il furore agonistico concedendo più spazio agli avversari che sono così andati a segno due volte con Simone Bitetti e una con Domenico D’Aria. Per gli emiliani invece bello il poker calato da Federico Finamore, quindi del doppiette di Lorenzo Tralli e Francesco Martemucci. Partita tosta quella disputata dal Milan contro un ottimo Lecce. Nonostante gli otto gol messi a segno la gara è stata davvero molto combattuta, a riprova di ciò i sei gol di marca giallorossa. Dopo il doppio botta e risposta a firma di Ervin Curri e Paolo Ferramosca per il Lecce, e di Daniele Montemurro e Giuseppe De Ceglie per il Milan, i salentini chiudevano il primo tempo sul doppio vantaggio per merito di Curri e Ferramosca. La ripresa, però, incominciava con i rossoneri più determinati e al 31’ il pareggio era cosa fatta per merito di Francesco di Vincenzo e Montemurro. Al 32’ nuovo tentativo di allungo del Lecce con Nino Gaudiano, ma le reti in rapida successione di Di Vincenzo, Michele Battilomo, Montemurro e Marzio Lasalvia smorzavano le velleità degli avversari. A tempo scaduto il gol del leccese Antonello Mangeri fissavano il risultato sul definitivo 8 a 6. Terza vittoria anche per il Parma, bravo a regolare il Genoa per 5 a 3. Man of the match Giuseppe Angelastri, autore di una bella tripletta. Quindi i gol di Luigi Mangia e Pasquale Cifarelli per i ducali, e di Marco Armaiuoli, Michele Avignone e Nicola Gialdino per i rossoblu liguri. Straripa, invece, il Napoli a spese del fanalino di coda Verona. Undici i palloni deposti alle spalle dell’estremo difensore scaligero: quattro ad opera di Michele Di Cuia, due da Daniele Duni, Alessandro Rinaldi e Nicola Iacovone, e uno da Giovanni Grieco. Per il Verona due soli gol , entrambi nella prima frazione di gioco, per merito di Francesco Centonze e Leonardo Pellegrino. Ancorati alla base della classifica, assieme al Verona e al Genoa, troviamo ancora l’Atalanta e l’Udinese, entrambe sconfitte rispettivamente dalla Lazio e dal Torino. Quattro a uno il risultato ottenuto dagli aquilotti della capitale, Andrea Pisanelli, Valerio Bianchini, Francesco Domenichiello e Giovanni Castellaneta per i biancocelesti, e Michele Di Lecce, per gli orobici, mentre i granata hanno superato i bianconeri per 3 a 2. A segno Carlo Popolizio, Ivan Acquasanta e Marco Colucci per il Torino, mentre i friulani resta la consolazione della doppietta di Roberto Chieco. Di misura il Bologna sulla Juventus. Bene i felsinei che a quattro minuti dalla fine conducevano per 4 a 1 per effetto delle reti di Sergio Loperfido, Savio Flumero, Alessandro Rondinone e Mario Tarasco, e di Giovanni Carioscia per la Juve. Nel finale di gara, però, la doppia marcatura dei bianconeri Vito Rondinone e Gabriele Tocci rimetteva in bilico un risultato che pareva ormai acquisito. Poi, però, per fortuna dei rossoblu, non succedeva più nulla. Seconda vittoria su tre gare anche per Brescia e Spal. Le rondinelle hanno regolato la Fiorentina, mentre i ferraresi hanno calato un bel poker di gol sul povero Cagliari. Due gol per tempo per gli spallini: Luigi Picenna, Luca Smaldone, Alfredo Santoiemma e Giacomo D’Amelio. Belle le doppiette dei bresciani Angelo Fiore e Donato Buono, mentre timbrano solo una volta il cartellino Francesco Guglielmucci per il Brescia, e Nunzio Calculli e Alfonso Casillo per i sardi cagliaritani.

VEDI TUTTI I RISULTATI 

VEDI LA CLASSIFICA

sport village

sport village

image

errea logo

6X3WOOD HOUSE CENE NATALE WEB sito