News

 

Parco Gattini – La Lazio vince e inguaia il Bari. I biancocelesti, al termine di una gara molto combattuta e ricca di colpi di scena, si sono infatti aggiudicati il delicato spareggio salvezza a spese proprio dei baresi. In virtù di questi tre preziosi punti i capitolini abbandonano il fondo della classifica, che adesso è ad esclusivo appannaggio della Roma, e agganciano il Napoli a quota 17. Ma, soprattutto, riaprono di fatto il discorso salvezza che, adesso, vede coinvolte un bel numero di squadre: praticamente dal Chievo in giù somo tutte a rischio. I gol:  due doppiette, quella di Barbaro e quella di Pierro, poi i gol di Paterino e Albano per la Lazio, e di Miglionico per il Bari.

Bel passo in avanti verso lidi più tranquilli anche da parte del Chievo. I gialloblu si sono infatti imposti al Palermo incassando tre punti la cui valenza è doppia considerato il fatto che i rosanero sono in concorrenza per la permanenza nella massima serie. A fare la differenza soltanto una rete, quanto basta per incamerare l’intera posta in palio. Nove le reti della gara per nove marcatori diversi: Cuppone, Ramaglia, Loperfido, Santoiemma e Colangelo per la squadra veneta, e Grassani, Avignone, Domenichiello e Defilpo per i siciliani.

Situazione immutata, invece, in testa alla classifica dove l’intero gruppo di testa ha provveduto a compiere un passo avanti rimandando così eventuali sconvolgimenti agli scontri diretti.

Bene il Sassuolo che, secondo pronostico, ha sconfitto abbastanza nettamente il pur ottimo Cesena. Dopo la doppietta del solito Daniele Duni, sono arrivati gli squilli di Angelino, al 30’ e 45’, e di Giordano al 36’. Per i bianconeri un solo sorriso, quello di Chiefa.

Vittoria anche per i Cagliari. I sardi hanno avuto la meglio su una Fiorentina che ha tentato con tutte le proprie forze di contrastare i più quotati avversari. Sette a tre il risultato finale: tripletta per Luigi Mangia, doppietta per Simone Bitetti, quindi i gol di Farinola e Tafuno. Per i viola doppio Di Motta e la rete di Di Lucca.

A fatica il Milan che, contro l’imprevedibile Napoli, ha sudato più del previsto per assicurarsi l’intera posta in palio. Soltanto al 53’ minuto di gioco, infatti, Nicola Di Pede ha messo al sicuro il risultato vanificando così la rete siglata al 45’ da Marcosano, un gol che aveva riaperto la gara dopo le marcature dello stesso Di Pede al 4’ e di Costel Stelian al 37’. Peggiora così notevolmente la situazione di classifica dei partenopei, situati adesso in penultima posizione.

Gioco facile per l’Inter sul campo dell'Udinese. Nerazzurri a segno per ben 8 volte con le triplette di Tritto e Antezza conditi dai gol di Biondino e Pistinciuc, per i friulani in gol Venezia. Bene la Juventus che ha fatto rispettare il fattore campo e con un 4-1 raggiungendo così i doriani in classifica. Casillo, Morelli, Marsico e Paradiso timbrano il cartellino delle reti Loperfido lo timbra per la Sampdoria. Il Torino non ha avuto difficoltà contro il fanalino di coda Roma. Punteggio tennistico 6-0 in virtù delle doppiette di Adorante e Ricciardi, poi seguono le reti di Colangelo e Di Liddo.

sport village

sport village

preparazione miniatura youtube wansport